Gemini arriva su Android tramite l’applicazione di Google

Google sta apportando un’importante modifica alla sua applicazione di ricerca su Android con l’obiettivo di espandere Gemellila sua AI che funziona come alternativa a ChatGPT. L’azienda sta integrando il suddetto modello nell’applicazione di Google, in modo che l’utente possa scegliere se eseguire una ricerca tradizionale o, invece, porre al chatbot la domanda che desidera risolvere.

Questa funzione è presente nell’applicazione Google per iOS già da qualche settimana, ma finora l’azienda non l’aveva implementata nella versione per Android.d, anche se Gemini è presente in alcuni servizi e piattaforme del sistema operativo, come i messaggi o l’applicazione Gmail – per gli utenti di Gemini Advance -.

In particolare, l’integrazione di Gemini nell’applicazione Google per Android consiste in un interruttore situato nella parte superiore dello schermo, che permette di di passare dalla ricerca classica di Google alla chatbot , alimentato dal modello di intelligenza artificiale sopra citato.

Scegliendo Gemini, l’interfaccia cambia completamente e si attiva la casella di testo che consente all’utente di porre qualsiasi domanda o quesito. È possibile tornare al motore di ricerca facendo clic sul pulsante visualizzato nell’area superiore.

Come avere subito Gemini nell’applicazione Google per Android

Google Gemini può ora essere integrato nelle applicazioni Android

Per il momento, l’integrazione di Gemini nell’applicazione Android di Google viene distribuita in modo scaglionato., per cui potrebbero essere necessarie alcune settimane per raggiungere tutti gli utenti. Tuttavia, è possibile adottare una serie di misure per ricevere questa nuova funzione il prima possibile.

  • Verificare che l’applicazione Google sia aggiornata alla versione più recente.. È possibile farlo cercando “Google” nel Play Store o attraverso la sezione aggiornamenti di sistema dell’applicazione.
  • Scaricare l’ultima versione dell’app Google tramite APK Mirror. Anche se questo non garantisce l’attivazione dell’integrazione con Gemini (anche in questo caso l’inclusione avviene in modo scaglionato), assicura che si disponga dell’ultima versione necessaria per ricevere la funzione.
LEGGI  WhatsApp correggerà uno dei suoi più grandi difetti di privacy

Ricordiamo che su iOS Google integra già Gemini nella propria applicazione. È disponibile gratuitamente nell’App Store.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *