Dove guardare l’intervista di Cristiano Ronaldo a Piers Morgan?

Dopo che le dichiarazioni esplosive sono diventate virali, scopri come e dove guardare il faccia a faccia tra Cristiano Ronaldo e Piers Morgan sul suo periodo al Manchester United.

© GettyCristiano Ronaldo rompe il silenzio sul suo rapporto con il Manchester United

Dopo diverse settimane di speculazioni e indiscrezioni, Cristiano Ronaldo ha rotto il suo silenzio e la sua testimonianza ha scosso il mondo del calcio. In un intervista con il presentatore britannico Piers MorganLa stella portoghese non si è trattenuta e ha parlato di tutto: il club, i Glazzer, Ten Hag, i suoi compagni di squadra, il suo presente e il suo futuro..

Continuate a leggere per saperne di più su quali canali o piattaforme televisive è possibile vedere l’intera storia che sarà sulla bocca di tutti.

+ Le dichiarazioni più salienti di Cristiano Ronaldo con Piers Morgan:

In questa revisione, il la ripartizione delle testimonianze più importanti di CR7. nella nota in questione:

  • Sul suo rapporto con il club: “Mi sento tradito e sento che alcune persone non mi vogliono, non solo quest’anno, ma anche l’anno scorso. Vogliono togliermi dalla squadra, non solo l’allenatore, ma anche altre due o tre persone”.
  • Sul suo rapporto con Erik Ten Hag: “Non ho alcun rispetto per lui perché lui non mi dimostra alcun rispetto. Se tu non hai rispetto per me, io non avrò mai rispetto per te.
  • Sul suo rapporto con Ralf Rangnick: “Se non sei nemmeno un allenatore, come puoi essere il manager del Manchester United? Non l’ho mai sentito nominare”.
  • Sulle critiche di Wayne Rooney nei suoi confronti: “Non so perché mi critichi così tanto. Probabilmente perché lui ha finito la sua carriera e io sto ancora giocando al massimo livello. Non dirò che sono più bello di lui, anzi, lo sono.
  • Sul presente del club: “Il Manchester United non ha fatto alcun progresso. Da quando Ferguson se n’è andato, non è cambiato nulla. Come diceva Picasso, bisogna distruggere per ricostruire e se iniziassero con me non sarebbe un problema per me”.
  • Su Sir Alex Ferguson: “Sa meglio di chiunque altro che il club non è sulla strada che merita. Lo sa lui, lo sanno tutti. Chi non lo vede è perché non vuole vedere, è cieco”.
  • Sui tifosi: “Amo il Manchester United, amo i tifosi, sono sempre dalla mia parte. Ma se vogliono migliorare, devono cambiare molte cose”.
LEGGI  Il Chelsea licenzia Thomas Tuchel

+ La risposta del Manchester United alle testimonianze di Cristiano Ronaldo:

Un giorno dopo la viralizzazione mediatica delle prime dichiarazioni di Ronaldo, il giocatore del Manchester United Il Manchester United ha rilasciato una dichiarazione cauta in un comunicato ufficiale.. “Prendiamo atto della copertura mediatica relativa a un’intervista con Cristiano Ronaldo. Il club valuterà la sua risposta dopo che tutti i fatti saranno noti. Siamo concentrati per preparare insieme la seconda parte della stagione”, ha dichiarato il club.

Inoltre, secondo diverse fonti della stampa britannica, l’attaccante portoghese sarà multato di un milione di sterline per le sue parole “sconvenienti”, pari a due settimane di stipendio.

+ Dove guardare l’intervista di Cristiano Ronaldo a Piers Morgan?

La nota di Cristiano Ronaldo con Piers Morgan sarà trasmessa su Mercoledì 16 e giovedì 17 novembresullo schermo di Parlare in TVe sarà poi caricato nel file Canale YouTube di Piers Morgan Uncensored.

Finora sono state rilasciate ufficialmente solo alcune anticipazioni e stralci dell’intervista, da cui è nata la polemica. Il mano a mano ha un durata di 90 minuti.

Orari per paese della trasmissione della nota:

Argentina: ore 17.00.
Uruguay: ore 17.00.
Brasile: ore 17.00.
Cile: ore 17.00.
Paraguay: 17.00 ore
Bolivia: ore 16.00.
Venezuela: ore 16.00.
Colombia: ore 15.00.
Ecuador: ore 15.00.
Perù: ore 15.00.
Messico: ore 14.00
Stati Uniti: 12.00 PT / 3.00 p.m. ET
Regno Unito: ore 20.00.
Spagna: ore 21.00.

Vittoria
WRITTEN BY

Vittoria

Ciao, sono Vittoria. Sono una redattrice di DFO Media, dove mi immergo nel mondo dello sport, decifrando le tendenze e condividendo le storie che ci sono dietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *