Decisione storica con San Siro: Inter e Milan decidono di demolirlo per costruire un nuovo stadio

San Siro-Giuseppe Meazza non sarà più lo stadio dove giocheranno Inter e Milan. Perché hanno deciso di demolire questo mitico stadio?

© Getty ImagesSan Siro sarà demolito.

Il San Siro è uno degli stadi più storici del mondo. Europa. È stato costruito nel 1926 e ampliato due volte (1955 e 1990). Tuttavia, rimarrà un ricordo dopo la Inter y Milano hanno deciso di demolirlo completamente per la costruzione della loro nuova sede, La Cattedrale.

Come avanzato da La Gazzetta dello Sportentrambe le squadre cittadine di Milano hanno deciso che il mitico San Siro-Giuseppe Meazza cessa di esistere per far posto ad un campo più moderno. Le partite casalinghe si giocheranno a La Catedral, la cui costruzione è prevista solo per il 2024.

Secondo i media citati, l’idea principale di Inter e Milan era quella di preservare San Siro per conservare parti dello stadio. Tuttavia, a seguito di un accordo con il Comune di MilanoSi decise di demolire completamente lo stadio. È che deve essere 50.000 metri quadrati per la costruzione di un nuovo parco nell’area circostante.

Ecco come sarà La Catedral, il nuovo stadio di Inter e Milan.

Il progetto della Cattedrale è previsto con un budget di 1,2 miliardi di euroin linea di principio. I lavori inizieranno entro 2024a condizione che riescano a raggiungere tutti i autorizzazioni entro il 2023. Se si raggiungerà questo obiettivo, si prevede che la sua inaugurazione è per 2027.

L’idea è quella di costruire il nuovo campo da gioco, accanto a una doppia torre di 17 piani, un parco, un centro congressi, un museo dello sport e persino un centro commerciale.. Tutto questo “mega” progetto porta Inter e Milan a decidere di demolire completamente San Siro, nonostante alcune polemiche sorte di recente. Diversi tifosi hanno chiesto di preservare lo stadio, cosa impossibile per il Comune, stando alle parole del sindaco Beppe Sala.

LEGGI  L'operazione più bizzarra di fine mercato: aveva un accordo con il Leeds e all'aeroporto ha firmato per un altro club, ma non ha superato le visite mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.