Dani Alves in carcere senza cauzione per un caso di stupro

Dopo la richiesta del pubblico ministero, il giudice istruttore ha deciso di mettere Dani Alves in custodia cautelare per il caso di violenza sessuale per il quale è stato arrestato nelle ultime ore a Barcellona.

© Getty ImagesDani Alves in custodia cautelare.

La situazione giudiziaria di Dani Alves è delicato. Dopo essere stato arrestato a Barcellona venerdì, il giudice istruttore ha deciso di metterlo in prigione senza cauzione. Il brasiliano è accusato di stupro di una donna nei bagni di una discoteca di Barcellona la notte del 30 dicembre.

Secondo El Desmarqueil capo del 15° tribunale istruttore di Barcellona ha accolto la richiesta della Procura e dell’accusa di Dani Alves in prigione in un’inchiesta in custodia cautelare e senza cauzione.

Il 39enne terzino brasiliano, ex Barcellona e attualmente in forza al club messicano Pumas, è arrivato in Spagna venerdì ed è stato subito preso in custodia. È stato portato alla stazione di polizia di Barcellona Les Corts dove ha rilasciato una dichiarazione, dopo che il denunciante lo aveva fatto.. In seguito alla sua dichiarazione, è stato trattenuto fino a quando il giudice ha deciso di metterlo in prigione senza cauzione.

Dani Alves è stato a Barcellona il 30 dicembre, approfittando di qualche giorno di vacanza dopo i Mondiali di calcio in Qatar. Ha ammesso di essersi recato nel locale notturno dove sarebbe avvenuto l’incidente, ma ha negato di aver aggredito la donna.. “Mi dispiace molto ma non so chi sia quella signora. Non so il suo nome, non la conosco, non l’ho mai più vista in vita mia. In tutti questi anni non ho mai invaso lo spazio di qualcuno senza il suo permesso.“, aveva detto in un video per Antena 3.

Dani Alves aveva già giocato una partita in questa stagione per i Pumas prima di questa trasferta a Barcellona. Il suo contratto con il club catalano è terminato la scorsa estate europea. Dopo aver firmato con la squadra messicana, ha giocato 12 partite nel torneo Apertura prima di partecipare alla Coppa del Mondo in Qatar con il Brasile.

LEGGI  La domanda imbarazzante posta a Guardiola da Haaland e la sua sorprendente risposta: "E Messi?".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *