Cristiano Ronaldo lascerà il Manchester United: 4 possibili destinazioni per CR7 dopo i Mondiali di Qatar 2022

Le dichiarazioni di CR7 aprono un nuovo scenario in vista della finestra di trasferimento di gennaio, con quattro destinazioni che spiccano su tutte per essere i nuovi detentori dei diritti dell’attaccante 37enne. Il Manchester United, un ricordo del passato.

© Getty ImagesCristiano Ronaldo e il Manchester United.

Cristiano Ronaldo giocherà ancora per il Manchester United? Ad oggi sembra impossibile dopo una serie di frecciate contro i Red Devils che fanno pensare di aver messo fine al periodo di CR7 all’Old Trafford. Inizia il balletto dei nomi che vedranno il portoghese dirigersi verso nuove destinazioni, con quattro tappe che al momento superano le altre. Non c’è nulla di ufficiale.

37 anni, oltre 22 milioni di sterline all’anno e un carattere forte sia nel bene che nel male. Chiunque si aggiudicherà Cristiano dopo la Coppa del Mondo Qatar 2022 si assicurerà occasioni da gol, grandi guadagni in merchandising e un rumore mediatico non negoziabile. Quando si parla della cifra del 7. Non ci sono molte destinazioni valide.

Cristiano cercherà la Champions League e con essa un ritorno alla ribalta, anche se da parte di media come Relè inizia a diventare chiaro che non ci sono solo porte chiuse per il suo nome. Per LaLiga non ci saranno possibilità al Barcellona, all’Atletico o al Real Madrid, per non parlare del PSG, dove è stato lo stesso CR7 a far capire giorni fa di guardare al Parco dei Principi. Ci sono solo quattro destinazioni che in questo momento stanno iniziando a suonare con forza per ottenere il capocannoniere di questo sport.

MLS

È il grande sogno di tutti gli Stati Uniti, l’ingaggio mancante per portare il marchio ‘Soccer’ al livello successivo e una destinazione che aprirà sempre le porte a CR7. Los Angeles Galaxy o LAFCI club che hanno suonato più forte insieme all’Inter Miami per accogliere un giorno il portoghese. Attraversare l’Atlantico significa dire addio alla Champions League o al Pallone d’Oro.

Chelsea

A Graham Potter manca come non mai un ‘9’ garantito, Todd Boehly ha già cercato il suo arrivo in estate e non ci sarà bisogno di negoziare con Thomas Tuchel a Stamford Bridge. I Blues appaiono come un’opzione che sarà sicuramente ricercato da Jorge Mendes, nonché l’unico che avrebbe offerto a CR7 di rimanere in Premier League.

Sporting Lisbona

La prima squadra di Cristiano è ancora in corsa per la Champions League e anche se l’allenatore Rúben Amorim ha dichiarato in più occasioni di non voler avere nulla a che fare con la questione, gli acquisti di proprietà di CR7 nella capitale portoghese stanno nuovamente ravvivando le voci. Sarebbe un passo indietro di un paio di gradini nella gerarchia del calcio europeo.

Bayern Monaco

Daily Mail ha fatto la notizia del giorno dopo aver affermato ore prima che Jorge Mendes e vari dirigenti del club bavarese si erano visti prima dell’intervista. CR7 ha posto fine alla sua permanenza al Manchester United. Le differenze economiche e la politica di trasferimento del Mia San Mia, ostacoli che Cristiano dovrà superare per arrivare all’Allianz. Fate le vostre scommesse.

LEGGI  Qatar 2022: gli atleti iraniani chiedono alla FIFA di squalificare la loro nazionale dai Mondiali di calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *