Cristiano Ronaldo ha rivelato cosa deve succedere perché si ritiri a Qatar 2022

Il fuoriclasse portoghese e capitano della sua nazionale è balzato agli onori della cronaca negli ultimi giorni per la piccante intervista rilasciata in Inghilterra.

© Getty.Cristiano Ronaldo, la più grande icona del calcio portoghese.

In questo momento, Cristiano Ronaldo non sta attraversando il suo momento migliore nella disciplina del Manchester United, tuttavia, nella chiacchierata con Piers Morgan, il calciatore ha dato spazio anche a quella che sarà la sua partecipazione alla Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022, con il Portogallo.

La verità è che in una delle sezioni della sua intervista, il grande calciatore portoghese ha rivelato che sarebbe disposto ad abbandonare il calcio professionistico, se e solo seIl Portogallo vince la Coppa del Mondo con tre dei suoi gol e in una finale contro l’Argentina.

L’intervistatore ha ipotizzato che la partita finisca 2-2, con una sua doppietta e, da parte albiceleste, con due di Lionel Messi. Se Cristiano Ronaldo dovesse segnare il terzo e ultimo gol della vittoria, allora sì, potrebbe pensare di ritirarsi definitivamente. dal calcio professionistico.

Forte rivelazione di CR7Se dovesse vincere la corona in Qatar, suggellerebbe una carriera ricca di trionfi. Tuttavia, la possibilità di questo scenario in Qatar non è difficile, poiché se entrambe le squadre si qualificano per prime nelle rispettive zone, il sorteggio le lascerebbe su fronti diversi e arriverebbero a giocare il duello cruciale.

Vale la pena ricordare che la finale si giocherà domenica 18 dicembre all’Iconic Stadium di Lusail. Chiaramente, sarebbe un sogno che si avvera per i calciatori in questione, oltre che per gli appassionati di calcio, che hanno visto Leo e Cris sfidarsi per 16 anni. Forse il calcio ci darà questa possibilità.

LEGGI  Barcellona in Europa League: l'Inter batte il Viktoria Plzen
Vittoria
WRITTEN BY

Vittoria

Ciao, sono Vittoria. Sono una redattrice di DFO Media, dove mi immergo nel mondo dello sport, decifrando le tendenze e condividendo le storie che ci sono dietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *