Bill Gates sull’intelligenza artificiale: “Torneremo a pensare come nel 1900”.

Il Mondo tecnologia ha persone così rilevanti che, semplicemente aprendo la bocca, provocano una grande eccitazione. Ecco cosa ha ottenuto Bill Gatesil padre di Microsoft, parlando della il futuro dell’intelligenza artificiale. Il magnate, che si è ritirato dai riflettori qualche tempo fa, torna di tanto in tanto a spifferare qualche pettegolezzo su ciò che pensa dell’orbita che sta prendendo il mondo della tecnologia.

Non lasciatevi ingannare dalle sue quasi 7 decadi di vita e dagli oltre 15 anni di assenza da Microsoft, perché la sua mente è ancora in movimento. segue molto da vicino le notizie sulla tecnologia ed è risaputo che è estremamente interessato a tutto ciò che riguarda l’intelligenza artificiale. Ha persino osato prevedere nel 2023 come sarebbe stato il settore oggi.

Questa volta la domanda si è spinta ancora più in là, facendogli rivelare come pensa che l’IA cambierà la società tra 5 anni. E non è una questione da poco, visto che il progresso di questa tecnologia ha quasi in egual misura sostenitori e detrattori. È quindi interessante sapere cosa ne pensa Bill Gates, il fondatore di una delle più importanti aziende del mondo.

Ecco come l’IA cambierà la vostra vita in 5 anni, secondo Bill Gates.

ChatGPT vs Gemini, le proposte di OpenAI e Google, faccia a faccia (Credit: Pixabay/Jorge Franganillo) | Come l'intelligenza artificiale cambierà la vostra vita in 5 anni, secondo Bill Gates

Il buon vecchio Bill Gates non si è limitato a dire che vede l’intelligenza artificiale come incredibilmente positiva sotto molti aspetti.Ha anche osato commentare il modo in cui prevede che l’intelligenza artificiale progredirà nei prossimi 5 anni e il cambiamento che porterà nella vita di molte persone, nei lavori, nelle industrie e nella società in generale.

L’analogia che ha usato quando gli è stato chiesto del futuro dell’intelligenza artificiale è sorprendente. Secondo lui, la società dovrà affrontare diversi dibattiti che hanno già avuto luogo nel 1900 con la rivoluzione agricola. All’epoca era davvero incredibile che certe persone lavorassero fuori dalla campagna o che si creassero certe categorie di lavoro che oggi non sorprendono nessuno.

LEGGI  Cercasi dipendente, ma solo se virtuale (solo perché è meno problematico di un umano).

Quindi, Bill Gates ritiene che l’IA porterà un nuovo paradigma in molte delle industrie odierne.soprattutto quando si tratta di aprire le nostre menti alle innovazioni che la tecnologia porta con sé. “Stiamo molto meglio rispetto a quando tutti lavoravano sul campo”, ha detto Bill, riferendosi al fatto che l’evoluzione dell’intelligenza artificiale faciliterà gran parte della vita quotidiana in futuro..

Inoltre, Bill Gates ritiene che tutti utilizzeranno l’IA tra 5 anni.sia nel cellulare, che nell’auto o sul posto di lavoro. Il documento indica anche un orizzonte temporale di cinque anni per l’IA. professionisti di avere una vita molto più confortevole e sfruttare l’intelligenza artificiale nella loro giornata lavorativa. Egli fa l’esempio delle pratiche di un medico, che possono essere facilmente compilate con uno strumento di trascrizione: “Alcuni dei lavori che non amano, possiamo farli in modo molto efficiente con l’intelligenza artificiale.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *