Antony e il Manchester United, contro la maledizione dei 100 milioni di euro

Antony e il Manchester United hanno già unito le forze in un’operazione di grande successo L’Ajax si sta sfregando le mani per aver aggiunto un nuovo membro a un ristretto club che ha visto come il pagamento di 100 milioni di euro sono ben lontani dal tradursi in risultati a breve termine. La “maledizione” del mercato arriva all’Old Trafford.

Solo uno di questi, che analizzeremo di seguito, è riuscito a vincere la UEFA Champions League, mentre agli altri non sono mancati i titoli nazionali.da quasi un decennio a questa parte, ci sono stati accordi per un valore di 100 milioni di euro o più che sono ben lontani dal garantire il successo a chi ha depositato tali somme nelle casse di un altro club.

Sono 13 i casi in cui una squadra ha superato gli otto zeri in un trasferimento nel vecchio continente. Anche se ogni scenario è un mondo a sé stante e ognuno trarrà le proprie conclusioni, la realtà è che Antony e il Manchester United dovranno lottare per spezzare una maledizione che, in alcuni casi, potrebbe anche concludersi con una risoluzione del contratto a metà.

Gareth Bale

L’unica della lista a vincere la UEFA Champions League dopo aver pagato una cifra simile a quella che l’Ajax riceverà per Antony, ma ci sono sfumature da notare. Dopo aver vinto cinque volte la Champions League con il Real Madrid, ha dovuto lasciare il Bernabéu dalla porta di servizio dopo un periodo di alti e bassi in Spagna.

Paul Pogba

113 milioni di euro pagati dal Manchester United alla Juventus per un prodotto giovanile che ha lasciato l’Old Trafford per due volte a zero centesimi. Il Polpo era ben lontano dal giustificare un investimento richiesto da José Mourinho, che è arrivato addirittura a non portare titoli in ben cinque stagioni.

LEGGI  Spettacolare: svelata la possibile sede della finale della Coppa del Mondo 2026

Romelu Lukaku

Il suo ultimo ciclo è durato appena 12 mesi per il Chelsea, che ha messo sul piatto anche 113 milioni di euro per l’Inter. che non si sono mai tradotti in obiettivi o titoli. Thomas Tuchel ha finito per relegarlo in panchina e tornare a San Siro, dove si godrà il posto fino all’estate del 2023.

Eden Hazard

Poco può essere recuperato finora dal giocatore che ha dominato la Premier League con il Chelsea e che potrebbe trovarsi di fronte alla sua ultima stagione al Real Madrid. Infortuni e cattive abitudini lo hanno reso un sostituto fisso di Carlo Ancelotti.

Cristiano Ronaldo

Uno dei casi più singolari, perché anche se in tre stagioni ha vinto titoli con la Juventus e ha segnato in più di 100 occasioni, la tanto attesa Champions League promessa con l’arrivo del portoghese era ben lontana dall’essere una realtà. Per 17 chili è tornato al Manchester United.

Jack Grealish

Per molti è il nome più sorprendente, visto che nemmeno il pagamento di 117,5 milioni di euro all’Aston Villa lo ha reso un titolare del Manchester City. Pep Guardiola lo sostiene, ma la realtà dell’ala inglese rimane impantanata in quelle rotazioni che sono state comuni da quando ha firmato per gli Skyblues.

Antonio Griezmann

In 24 mesi non c’era nemmeno modo di giustificare la 120 milioni di euro che Bartomeu ha investito nell’Atlético de Madrid per colui che era destinato a diventare il grande partner di Lionel Messi al Barcellona. Il Camp Nou non è stato clemente con il francese, che ora è tornato a Los Colchoneros in attesa di sapere cosa ne sarà del suo futuro.

LEGGI  James Rodriguez viene costantemente criticato: "È un fallimento professionale".

Joao Felix

Ha ancora tempo per farsi vedere, ma al Metropolitano servono i gol e i successi pagati al Benfica in un affare da oltre 130 milioni di euro. Diego Pablo Simeone, convinto che sia arrivato il momento di goderselo appieno.

Philippe Coutinho

Più che una storia familiare. Arrivato dal Liverpool per 135 milioni, ha finito per andarsene per 20 milioni all’Aston Villa. Infortuni e irregolarità hanno giocato a sfavore di un talento brasiliano che al Liverpool era chiamato a essere il grande successore di Neymar per il Barcellona.

Ousmane Dembelé

I 160 milioni di euro pagati al Dortmund cominciano a sembrare giustificati. Mentre finora la Champions League o la regolarità sono state impossibili per la Zanzara.Xavi è convinto di poter avere ancora successo alla Can Barça. Era a un passo dall’andarsene gratis.

Kylian Mbappé

Ha sfiorato la gloria europea nella primavera del 2020 e allo stesso modo avrebbe potuto andare al Real Madrid gratis qualche mese fa. Dopo il rinnovo del contratto, spera di portare finalmente la Champions League a un PSG che, tra il pagamento di 180 milioni al Monaco e il rinnovo di Kylian per 300 milioni di euro di bonus, non ha mai speso così tanto per un singolo giocatore.

Neymar

222 milioni di euro, scandali dentro e fuori dal campo, permessi privati e il Parco dei Principi. Il brasiliano è ancora l’acquisto più costoso della storia e, nonostante i titoli nazionali, non ha mai conquistato l’amore puro del mondo PSG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.