Andrés Iniesta parla della sua depressione: “Ho perso la voglia di vivere”.

In un’intervista esclusiva per The Wild Project, l’eroe de La Roja 2010 ha parlato della dura depressione di cui soffrirebbe dopo la Coppa del Mondo. Andrés Iniesta e una testimonianza sulla salute mentale che lancia un appello importante.

© Getty ImagesAndrés Iniesta.

Il successo personale, il denaro, la gloria o l’amore popolare non contano quando si lotta contro una barriera chiamata depressione che non capisce i cognomi o i nomi. Andrés Iniesta, la gloria del Barcellona e della nazionale spagnola, recensito in Il progetto Wild la sua lotta contro la malattia del metallo che gli ha tolto tanto nei suoi anni migliori: “Ho perso la voglia di vivere”.

All’età di 38 anni e come giocatore del Vissel Kobe in Giappone, l’idolo culé ha passato in rassegna una carriera ricca di pietre miliari e momenti da ricordare che ha visto una svolta assoluta all’inizio dello scorso decennio. Con il desiderio di sensibilizzare la comunità sui pericoli di questa battaglia che migliaia di persone conducono quotidianamente, Iniesta si apre in un podcast che sta facendo il giro del mondo.

Tutto è iniziato mesi dopo la vittoria della Coppa del Mondo 2010 in Sudafrica, quando, nel bel mezzo del lutto per la morte dell’amico e compagno di squadra Dani Jarque, ha iniziato a vivere un’esperienza di vita.Iniesta entrò in una crisi che sarebbe sfociata in una depressione farmacologica che segnò una svolta nella sua vita. La testimonianza dell’idolo culé, più sincera che mai.

Lotta costante

“Quando lottavo con la depressione, il momento migliore della giornata era quando prendevo le pillole e andavo a letto. Ho perso la voglia di vivere. Ho abbracciato mia moglie, ma è stato come abbracciare un cuscino: non si sente nulla”.Il centrocampista del Vissel Kobe ha iniziato riflettendo sulla sua situazione attuale di fronte a questo problema.

Calcio e lusso sullo sfondo: “Continuo ad andare in terapia perché ho bisogno di risolvere il problema….Mi piace ascoltare i professionisti che parlano di malattie mentali e depressione. Con il tempo, la vita insegna che la depressione e la malattia mentale possono colpire chiunque….Non si tratta di cose materiali, perché posso avere tutte le auto del mondo e tutto ciò che voglio, ma è comunque difficile affrontare i problemi della vita”.

LEGGI  Mbappé è apparso: il messaggio del francese dopo la sconfitta in finale di Coppa del Mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *