Adobe ha lo strumento definitivo per i vostri video sfocati

Adobe ha appena svelato una funzione generativa basata sull’intelligenza artificiale che promette di porre fine ai video sfocati. Il suo nome è VideoGigaGAN e, sebbene non sia ancora disponibile, si possono già vedere i suoi primi – e sorprendenti – passi. L’azienda sostiene che si tratta di un sistema completamente diverso da quelli attualie che rappresenterà un punto di svolta nella gestione delle clip a bassa risoluzione.

E sì, attualmente esistono molti strumenti basati sull’intelligenza artificiale che possono essere utilizzati per promettono di passare da un video sfocato a uno con molto meno rumore. Ma, come sottolinea Adobe nel suo annuncio, i risultati di questi modelli VSR sono pieni di artefatti AI e offrono un’esperienza terribile quando si aumenta la risoluzione.

Ora, Adobe afferma di aver risolto i problemi principali dei metodi VSR e che il suo strumento è in grado di farlo, non solo di rimuovere il contenuto sfocatoma anche di convertire questi filmati in nuove versioni HD. Secondo loro, è possibile aumentare la risoluzione fino a x8.

I migliori esempi di VideoGigaGAN di Adobe

Adobe non si aspetta che gli utenti credano alle loro meravigliose parole, per cui ha mostrato diversi esempi di funzionamento di VideoGigaGAN. E la verità è che il loro nuovo Strumento AI per porre fine ai video sfocati sembra funzionare. In effetti, i suoi risultati sono piuttosto sorprendenti. L’utente Luokai ha pubblicato le versioni GIF in modo da poter vedere come funziona al di là di un’immagine statica.

Adobe è riuscita a ridurre lo sfarfallio dei video e ha migliorato notevolmente la coerenza temporale tra i video. fotogrammi creati dall’IA. Inoltre, questo sistema non solo elimina il rumore e fornisce scene più nitideaumenta anche la risoluzione del video fino a 8 volte rispetto all’originale. Nell’esempio sopra riportato dell’occhio, il clip viene aumentato da 128 x 128 a 1024 x 1024 pixel.

LEGGI  XTURISMO, la moto volante che quasi nessuno potrà acquistare

Cioè, da ogni pixel della clip originale l’IA crea 7 extra basati sul contesto del primo. Il tutto con un’ottima consonanza quando si ingrandisce l’immagine e si mantenendo la correlazione del cornici del video. Si tratta di un’operazione che fanno anche altri sistemi concorrenti, ma con risultati davvero disastrosi rispetto al sistema di Adobe.

Molto bello, ma non ancora utilizzabile.

Purtroppo, per quanto vogliate provarlo sui vostri vecchi video, dovrete aspettare. L’azienda ha già confermato che VideoGigaGAN è in fase di sviluppo e che stanno lavorando per lanciarlo in futuro. Quando e dove sono le due grandi incognite.

Quando è impossibile stabilirlo. L’azienda ha mostrato esempi sorprendenti, che è uno sviluppo notevolmente avanzato.Anche se non possiamo sapere se questa IA sia in grado di fare molto di più e stiamo assistendo solo a un piccolo progresso.

Il dove è più facile da intravedere. Lo strumento VideoGigaGAN si inserisce perfettamente in Adobe Premiere Prol’editor video professionale che l’azienda è riuscita a posizionare come uno dei migliori sul mercato. Il sistema è buono e è sufficientemente diverso dalla concorrenza da essere commerciabile.quindi è lecito aspettarsi che, se si vuole provare, si debba cassa in qualche modo.

Elaborazione…

Hai finito! Ora siete iscritti

Si è verificato un errore, aggiornare la pagina e riprovare.

Anche in Hipertextual:

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *