Windows 10 riceverà altri cinque anni di aggiornamenti grazie a questa azienda

Windows 10 si avvicina alla sua imminente fine, il che significa che gli utenti di questo sistema operativo perderanno il supporto. Mentre molti faranno il salto a Windows 11, altri stanno cercando alternative per ricevere gli aggiornamenti di sicurezza. Mentre Microsoft delinea la strategia per questi ultimiUn’azienda ha annunciato che fornirà un supporto fino a cinque anni per Windows 10.

0patchun’azienda che si occupa di fornire micro-patch per risolvere le vulnerabilità, ha confermato che offrirà aggiornamenti di sicurezza per Windows 10 a partire da ottobre 2025. L’azienda ha promesso per cinque anni, anche se potrebbe estendere il supporto per un periodo più lungo. se la domanda del mercato lo giustifica.

“Con 0patch, riceverete “micro patch” di sicurezza per le vulnerabilità critiche che probabilmente verranno sfruttate e scoperte dopo il 14 ottobre 2025″, ha dichiarato l’azienda sul suo blog. “Queste patch saranno molto piccole e verranno applicate ai processi in esecuzione in memoria senza modificare un singolo byte dei file binari originali di Microsoft”.

L’azienda fornirà anche aggiornamenti per vulnerabilità zero-day e altre vulnerabilità che i fornitori non hanno deciso di affrontare. per qualche motivo. Sebbene 0patch si concentri sugli aggiornamenti del sistema operativo, fornirà anche patch per le applicazioni più diffuse come Adobe Reader, 7-Zip, WinRar, Zoom, Dropbox e l’ambiente Java, per citarne alcune. Queste patch non saranno esclusive per Windows 10, ma anche per gli utenti di Windows 11 e di altri sistemi operativi vulnerabili.

Come funzionerà 0patch in Windows 10

0patch utilizza un processo diverso rispetto ai comuni aggiornamenti di Windows. Le micro patch non modificano gli eseguibili del file system.ma i processi in esecuzione. Quando una patch viene scaricata dal server, viene abilitata al volo e non è necessario riavviare le applicazioni o il sistema operativo..

LEGGI  L'AI Pin di Humane è ufficiale e promette un futuro senza schermi, ma con tanta AI.

L’azienda utilizza un client installato sul computer – 0patch agent – che comunica con il server per scaricare e gestire gli aggiornamenti. Gli utenti possono disattivare manualmente le patch e hanno la possibilità di escludere alcune applicazioni dalla patch. Come previsto, la comunicazione del client con il server richiede un account utente.

Il Il supporto a Windows 10 avrà un prezzo di 25 euro all’anno. su ogni computer. A differenza di Microsoft, 0patch offrirà aggiornamenti per l’utente finaleanche se possono ottenerli anche le aziende. Il costo sostiene gli aggiornamenti annuali per il sistema operativo e altre applicazioni vulnerabili.

Va da sé che 0patch ha già esperienza con le versioni di Windows che perdono il supporto. L’azienda ha “adottato” la sicurezza di Windows 7 dopo la fine del suo ciclo di vita, così come Windows Server 2008, Microsoft Office 2010 e 2013 e le versioni obsolete di Windows 10.

Cosa succederà a Windows 10 dopo il 2025

Windows 10 perderà il supporto ufficiale a partire dal 14 ottobre 2025. Ciò significa che non riceveremo più aggiornamenti di sicurezza, a meno che non paghiamo il programma ESU. Se avete un computer con questo sistema operativo, sarà vulnerabile agli attacchi, quindi l’unica alternativa è migrare o disconnettersi da Internet.

Secondo 0patch, la prima vulnerabilità critica per Windows 10 potrebbe arrivare entro il primo mese. Il numero aumenterebbe gradualmente, come è successo con Windows 7, che ad oggi ha più di 70 vulnerabilità critiche non risolte. da quando ha perso il supporto nel 2020.

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *