Digital Financial Officer

Mercato

America Latina e Est Europa verso la ripresa?

Brasile, Argentina e Russia potrebbero uscire prima del previsto dalla recessione e spingere l’export italiano. Secondo Atradius, America Latina ed Europa Orientrale migliorano le prospettive di crescita dell’economia globale fino al 2,8%.

L’incognita USA

Gli economisti di Atradius vedono piuttosto un rischio nell’incertezza degli scenari politici mondiali e al cambiamento delle politiche USA, che potrebbero peggiorare le condizioni di accesso al credito bancario e quindi i livelli di insolvenza nei mercati emergenti, in particolare quelli asiatici. India e Cina dovrebbero comunque mantenere alti i tassi di crescita.

Crescono Argentina, Brasile e Russia

Per l’Argentina, Atradius stima una crescita del PIL del 3,1% nel 2017, mentre per il Brasile il trend positivo dovrebbe limitarsi al +1,2%. Il Venezuela dovrebbe registrare un -3,2% dopo il -10,3% dello scorso anno. In Europa dell’Est brilla invece la performance della Russia, che Atradius stima in un +1,1% sostenuto anche dal recupero dei prezzi del petrolio: nel medio termine, comunque, debolezza strutturale e sanzioni incideranno ancora sull’economia russa.

«Le prospettive di ripresa in mercati chiave, come Brasile, Russia e Argentina - commenta Massimo Mancini, Country Manager di Atradius per l’Italia – di certo rilanciano le opportunità di sviluppo commerciale e di crescita dell’export. A questi segnali incoraggianti, tuttavia, si accompagnano numerosi punti interrogativi, come la politica di protezionismo statunitense, una generale involuzione delle politiche commerciali globali e gli scenari politici incerti in vari Paesi. Sono indubbi elementi di difficoltà per l’ambiente di business, che suggeriscono un’azione cautelativa e di protezione del proprio portafoglio clienti contro le criticità sui pagamenti delle fatture causate dal rischio di credito commerciale e politico».

Le ultime notizie su: Export, Atradius, America Latina, Est Europa

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.