Digital Financial Officer

CFO

Italia. I CFO guardano al 2018 con ottimismo

Fatturato in crescita, espansione economica e Pil in ripresa. Il 2018 visto con gli occhi dei CFO italiani è all’insegna dell’ottimismo: il 94% dei manager è fiducioso nel futuro e il 77% prevede che la propria azienda migliorerà i ricavi nel corso dell’anno.

L’ottimismo dei CFO italiani supera quello europeo

I dati raccolti dal Global Business & Spending Outlook 2018 di American Express, che ha appena dato vita a CFO Club, network esclusivo dedicato ai direttori finanziari dove incontrarsi e scambiarsi opinioni, parlano chiaro: l’ottimismo è diffuso tra i Chief Financial Officer ed è persino superiore a quello dei colleghi europei (l’80% è fiducioso nel futuro) e del resto del mondo (85%). Solo i CFO tedeschi ci battono, sfiorando addirittura il 100%.

L’export: chiave per la crescita

Certo, un evento imprevisto, ad esempio di natura economica, politica, sociale o ambientale, è comunque temuto dai CFO nostrani: è una fonte di rischio per il 93% degli intervistati (contro l’87% in UE e il 64% a livello globale). Ma l’export è una garanzia. Per l’80% dei manager del Bel Paese (il 67% in Europa) le esportazioni faranno da traino per la crescita delle aziende nel 2018. Inoltre, anche in caso di eventi impresti, non tutti i manager si dichiarano inclini ad adottare approcci più cauti: lo farebbero poco meno dei due terzi.

Investimenti in tecnologia ed efficienza …

Il 40% dei CFO italiani si sente sicuro quindi e pronto a incrementare spese ed investimenti di oltre il 10%, raddoppiando la media europea (20%). La priorità è soddisfare i bisogni dei clienti (è così per 70% del campione), insieme a quella di rimanere competitivi sul mercato (50%). Gli investimenti serviranno infatti in primis a efficientare i processi, migliorare i sistemi IT e la tecnologia mobile (con soluzioni cloud, big data, AI, RPA e di protezione dei dati). Ma anche ad assicurare procedure sostenibili, etiche e trasparenti.

… ma non nel personale

È un’urgenza inoltre il miglioramento della gestione del capitale circolante (inclusi crediti, debiti e giacenze). Il 93% dei dirigenti finanziari italiani investirà in quest’ambito, in particolare per migliorare la visibilità end-to-end nelle transazioni. Solo il 16% dei CFO italiani punta però a incrementare il personale, contro una media europea del 23%. Anche se, sempre a detta dei direttori finanziari, le assunzioni dovrebbero crescere del 4-6% nel 2018: si tratta però soprattutto di freelance.

Le ultime notizie su: American Express

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.