Digital Financial Officer

Aziende

Da CAAR Group un nuovo minibond da 2 milioni

CAAR Group torna a puntare sui minibond. A distanza di 5 anni, l’azienda quota una tranche di due nuove soluzioni sul mercato ExtraMOT PRO di Borsa Italiana per 2 milioni di euro complessivi.

CAAR nel mercato dei minibond dal 2013

CAAR, azienda torinese di consulenza ingegneristica nei settori automotive, aerospace e railway, nel 2013 aveva dato il via al mercato italiano dei minibond con la prima emissione quotata sul mercato ExtraMOT PRO di Borsa Italiana. Anche questa volta si tratta di due prestiti obbligazionari interamente sottoscritti da investitori istituzionali, come Iccrea BancaImpresa, che aveva già partecipato alla prima operazione nel 2013.

Due emissioni a tasso oltre il 4%

La prima delle due emissioni ha un valore di 1,7 milioni di euro, con tasso 5,25%, ed è sottoscritta anche da Banca d’Alba, Banca Alpi Marittime Credito Cooperativo di Carrù e Banca Don Rizzo Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale, con garanzia del Fondo per le PMI gestito da Mediocredito Centrale. La seconda, invece, ha un valore di 300mila euro, un tasso dello 4,75% ed è stata sottoscritta da Banca Valsabbina.

«Abbiamo l’obiettivo – dichiara Francesco Ellena, Amministratore Delegato Gruppo CAAR – di incrementare il fatturato, passando dai 15 milioni di euro attuali a 25 milioni nei prossimi tre anni. Ma non solo, vogliamo anche creare posti di lavoro per i nostri giovani».

Le ultime notizie su: Minibond, CAAR

Altri articoli dello stesso argomento

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.