Digital Financial Officer

Aziende

Industry 4.0. Il Piano piace agli imprenditori

Il Piano Industria 4.0 inizia a mostrare i primi risultati. Secondo un recente studio di KPMG, la produzione industriale di macchinari da gennaio 2016 è cresciuta del 4% in Italia. Gli investimenti da parte delle imprese sono invece aumentati del 9%.

Segno più per l’investimento delle imprese

Sono numeri che confermano l’interesse sempre più diffuso delle imprese per l’iniziativa del Governo. A crescere non è infatti solo la produzione di nuovi macchinari, ma anche il fatturato delle imprese attive in questo campo (+15%). A trainare il trend è l’aumento degli investimenti fissi lordi: in particolare si tratta di investimenti in nuove apparecchiature elettriche ed elettroniche (+19,7%) e in macchinari (+11,6%).

Si investe anche su big data e cloud

Circa una impresa su due ha investito sui più recenti macchinari e servizi per la digitalizzazione dell’industria, nell’ambito delle cosiddette advanced manufacturing solution. Le aziende hanno però puntato con particolare attenzione anche all’Industrial Internet (è stato così per il 28,5% delle imprese), ai big data e analytics (27%) e alle applicazioni cloud (26%).

Gli imprenditori conoscono il Piano

La maggior parte degli imprenditori conosce bene i dettagli del Piano Industria 4.0 e le relative agevolazioni: più dei tre quarti delle imprese (il 75,8%) è informato sul tema. Il merito è delle associazioni di categoria, che per il 62,4% dei casi si sono occupate della formazione in materia Industry 4.0. Gli unici settori ancora poco aggiornati sono quello del commercio e quello delle costruzioni, insieme a gran parte delle imprese più piccole.

Boom per il superammortamento

In assenza del Piano, del resto, il 47,9% delle imprese avrebbe investito molto meno in nuovi macchinari e tecnologia. Il 5,6% avrebbe addirittura rinunciato alle spese. Tra gli strumenti più utilizzati al primo posto c’è il superammortamento: è così per il 51,4% degli intervistati. Seguono l’iperammortamento (43,8%) e il credito d’imposta per Ricerca e Sviluppo (29,2%).

Le ultime notizie su: Industria 4.0, KPMG

Altri articoli dello stesso argomento

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.