Digital Financial Officer

Mercato

Made in Italy: la contraffazione danneggia l’export

Oltre 50 milioni di euro. È quanto l’export del Parmigiano Reggiano negli Stati Uniti potrebbe aver perso in una anno a causa di politiche poco chiare per difendere l’autenticità dei prodotti Made in Italy.

Difendendo l’autenticità, cresce l’export

Quello del Parmigiano è solo un esempio ma è coinvolto tutto il Made in Italy. L’avviso proviene da Nicola Bertinelli, Presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano, intervenuto al convegno “Produzione alimentare e sfide del commercio internazionale” tenutosi a Parma. E di sfide ce ne sono eccome, soprattutto negli Stati Uniti. Secondo i dati presentati al Convegno, infatti, il mercato americano è al primo posto per l’export del Re dei Formaggi: oltre 10mila tonnellate esportate all’anno corrispondono a 250mila forme, per un valore di oltre 110 milioni di euro. Ma le forme esportate potrebbero arrivare alle 120mila se non fosse per le politiche commerciali poco chiare dei rivenditori USA.

Parmesan, che confusione

Il problema ruota in realtà intorno al termine “Parmesan”, spesso usato in modo generico dalle industrie casearie americane, ma che dovrebbe identificare soltanto quel formaggio duro proveniente dall’Italia, come il Parmigiano Reggiano appunto. Acquistando il “Parmesan” un americano medio si aspetta infatti il tipico formaggio Made in Italy, non un prodotto generico. Uno studio lo dimostra: il 66% su un campione di 1.200 consumatori a stelle e strisce sa che il termine si riferisce al formaggio italiano.

Il ruolo del packaging ingannevole

A complicare il quadro ci si mette anche la pubblicità ingannevole. Nell’ambito dello stesso studio, sono state mostrate agli intervistati due confezioni di Parmesan Made in USA: una senza richiami all'Italia, l'altra con evidenti richiami al Tricolore. Già nel primo caso, il 38% dei consumatori ha indicato il prodotto come formaggio di provenienza italiana. Per non parlare del secondo caso, in cui ben il 67% degli acquirenti americani era convinto di avere in mano un autentico prodotto Made in Italy.

Le ultime notizie su: Export, Parmigiano Reggiano

Altri articoli dello stesso argomento

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.