Digital Financial Officer

Aziende

GDPR: il 37% delle aziende è confuso

GDPR: la scadenza si avvicina ma i dubbi restano. A pochi mesi dall’entrata in vigore, il 37% delle aziende a livello globale non sa con certezza se deve adeguarsi o meno. C’è anche un 28% che crede di non doverlo fare ma si sbaglia.

Conformità al GDPR: si o no?

Sono i dati raccolti da WatchGuard Technologies, che confermano il clima di perplessità. Eppure il regolamento parla chiaro: qualsiasi azienda che archivi o processi informazioni personali inerenti cittadini dell’UE deve adeguarsi e dimostrare la conformità. Dato che almeno una azienda su sette raccoglie dati di cittadini UE, in quel 28% convinto di non doversi adeguare, almeno la metà delle aziende si sbaglia. Magari perché interpreta male quali sono i dati soggetti al regolamento.

Dubbi anche tra chi conosce il GDPR

Ci sono anche aziende che affermano di conoscere bene, e da tempo, il GDPR. Peccato che tra queste solo il 10% si sbilancia nell’affermare di essere totalmente pronta per l’entrata in vigore. Ugualmente onesto è anche un gruppo di intervistati (il 44%) che dice di non sapere quanto l’azienda sia vicina alla conformità.

Mancano le strategie

Il 51% tra le realtà che si dichiarano preparate crede allo stesso tempo che serviranno comunque significativi cambiamenti all’infrastruttura IT per raggiungere la completa conformità. Gli intervistati ritardatari affermano che saranno necessari almeno in media altri 7 mesi e non è un dato positivo.

Le ultime notizie su: GDPR, WatchGuard Technologies

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.