Digital Financial Officer

Aziende

TAS: le strategie sotto la nuova governance

Pagamenti e carte, capital market e software per banche e FinTech. È su questi ambiti che punta TAS Group, sotto la spinta di una nuova governance.

La nuova governance

Lo scorso anno TAS Group ha infatti cambiato governance a seguito di un processo di ricapitalizzazione e riorganizzazione che si è concluso il 4 agosto 2016: Dario Pardi, Presidente, e Valentino Bravi, Amministratore Delegato, affiancati da un club deal di rilevanti investitori, hanno di fatto acquisito il controllo diretto di TAS, attraverso la società OWL Spa (in precedenza TASNCH).

Dai pagamenti alla Digital Software Factory

Con la nuova governance è stato anche definito un piano strategico di attività. Tra questi il focus sui pagamenti e le carte (al momento TAS gestisce più di 100 milioni di carte), per cui l’azienda ha anche creato un Hub Pagamenti per fare ricerca; il capital market, settore in cui TAS conta su più di 100 clienti, con soluzioni di trading e post trading fino alla nuova Aquarius che supporta tutte le funzioni T2S; e infine la Digital Software Factory, dove sono già impiegate 30 persone per creare tecnologie abilitanti la trasformazione digitale in atto in ambito FinTech e bancario.

Anticipare la PSD2

Tra le novità presentate da TAS c’è anche lo sviluppo di soluzioni per rispondere alle nuove sfide che la PSD2 porterà nel mondo del banking entro il 2018. L’intento è anticipare il mercato e TAS può già contare sull’expertise in ambito card business, branch transformation (attraverso la suite EasyBranch) e pagamenti.

Partnership con Oracle per la trasformazione digitale

Inoltre, a inizio luglio TAS ha stretto una partnership a livello internazionale con Oracle per l’utilizzo della piattaforma Card 3.0 per l’emissione e la gestione delle carte e la soluzione Network Gateway per la connettività delle reti finanziarie tramite la Digital Innovation Platform, che consentirà agli istituti di misurare il ritorno economico dell’innovazione congiunta in settimane. L’obiettivo è quindi garantire un vantaggio competitivo agli operatori finanziari. Le funzionalità saranno rilasciate gradualmente all’interno della piattaforma cloud di Oracle a partire dal terzo trimestre del 2017, tramite open API, iniziando con la connettività alle reti di pagamento.

Nella foto, da sinistra: Valentino Bravi, Amministratore Delegato di TAS Group, e Dario Pardi, Presidente

Le ultime notizie su: TAS Group

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.