Twitter vuole essere la vostra banca

Elon Musk ha condiviso la sua visione del futuro di Twitter con gli inserzionisti mercoledì in una chiamata in diretta ospitata su Twitter Spaces. In quell’occasione ha suggerito che gli utenti avranno la possibilità di inviare denaro ad altri sulla piattaforma e poi trasferirlo sul proprio conto bancario.

L’imprenditore ha ammesso che molte idee sono in cantiere e potrebbero anche non essere testate. Twitter è ancora una volta un avvioe in questo momento si trova in un profondo caos mediatico e occupazionale. Ma questo approccio è serio. Il New York Times ha rilevato che Twitter ha registrato presso l’Office of Financial Crimes Enforcement del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. la scorsa settimana. Ogni azienda deve registrarsi prima di iniziare a operare con servizi di trasferimento di denaro, cambio valuta o emissione di assegni.

Trasferimenti, pagamenti, conti di risparmio…

Giovedì scorso, durante un colloquio con i dipendenti, trapelato a The VergeIl CEO di Tesla ha dichiarato che “c’è un’enorme opportunità nei pagamenti”, perché un bonifico bancario non è altro che uno scambio di informazioni simile a un messaggio privato su Twitter. Su questa premessa, ha suggerito che Twitter potrebbe utilizzare la sua infrastruttura per consentire ai suoi utenti di “inviare denaro ad altri all’istante”.

Uno dei modi per invogliare gli utenti a utilizzare questo metodo è offrire vantaggi competitivi rispetto ad altri sistemi di pagamento, come ad esempio migliorare gli interessi che le banche possono offrire. Questo era il piano originale di X.com, la società finanziaria fondata decenni fa e diventata PayPal. “Oggi PayPal riunisce solo alcune delle funzioni del piano che ho elaborato nel 2000. Musk vuole trasformare Twitter in una banca con servizi esclusivi, grazie all’integrazione con il suo social network, per offrire vantaggi difficilmente eguagliabili dalla concorrenza.

“Possiamo dare ai nostri utenti una certa somma di denaro per effettuare pagamenti all’interno di Twitter. Per farlo abbiamo bisogno della licenza che abbiamo appena richiesto. Poi, per portarlo all’esterno, abbiamo creato un conto del mercato monetario ad alto rendimento, in modo che avere un saldo su Twitter sia più redditizio che lasciarlo altrove. L’ideale sarebbe semplificare la vita agli utenti che hanno un conto corrente, un conto di risparmio e un conto del mercato monetario, raggruppandoli in un unico conto all’interno della nostra piattaforma, molto più semplice, dove conta solo se il saldo è positivo o negativo.”

Per la compatibilità con l’attuale sistema finanziario, all’utente verrebbe rilasciata una carta di debito collegata al loro saldo Twitter.Musk ha detto, e anche la capacità di emettere assegni. È fondamentale che la bilancia consenta di effettuare pagamenti in qualsiasi parte del mondo.

L’idea non è nuova. WeChat, l’applicazione che ogni cinese usa quotidianamente per quasi tutto, utilizza questo sistema. Oltre ad essere un’app di messaggistica istantanea, ha un sistema di pagamento che permette ai suoi utenti di addebitare direttamente le bollette, effettuare bonifici bancari o inviare mance ad altri utenti WeChat.. Tutti gli utenti dell’applicazione dispongono di un account WeChat Payment, un servizio di portafoglio digitale che consente di effettuare le transazioni finanziarie sopra descritte collegando una carta di debito.

LEGGI  Come utilizzare il telecomando Google Stadia tramite Bluetooth
Elon Musk licenziamenti da Twitter

Tutto ciò ha senso se si considera lo stretto rapporto di Musk con le società finanziarie. Anche a causa della La pericolosa dipendenza di Twitter dagli inserzionisti. Attualmente, Coca-Cola o L’Oreal non hanno bisogno di pagare per la pubblicità su Twitter perché hanno numerose alternative più popolari su cui possono piazzare direttamente i loro prodotti, ma Twitter ha bisogno del loro investimento per continuare a esistere. Entrando nel settore dei pagamenti e dei trasferimenti, Musk avrebbe un nuovo canale di business più stabile che avrebbe un impatto positivo sull’acquisizione di nuovi utenti grazie all’offerta di nuove funzioni. Per questo motivo è importante che Twitter migliori il suo sistema di messaggistica istantanea, che diventerà un WhatsApp o un Signal sotto steroidiMusk ha promesso – fa molte promesse e poche si realizzano – in un tweet.

WeChat ha riunito con successo questi servizi finanziari perché la Cina era in piena espansione senza una chiara opzione di pagamento mobile o un uso diffuso delle carte di credito come in Occidente. Oggi il pagamento mobile è una possibilità che i consumatori danno per scontata, e i trasferimenti mobili immediati vengono effettuati con Bizum, in Spagna, o con Verse. WeChat era anche l’opzione predefinita per milioni di utenti per comunicare, come può esserlo WhatsApp. Tutti gli spagnoli e i latinoamericani comunicano tramite WhatsApp, ma solo una piccola parte di loro è attiva su Twitter.

Se Twitter non diventa una banca, il suo piano ipotetico è più complicato

Anche se giuridicamente complesso, e può essere troppo ambizioso Data la situazione caotica in cui si trova Twitter, Musk si risparmierebbe molti grattacapi in futuro se riuscisse a realizzare questa idea. È la chiave per aggirare numerosi problemi futuri che deriverebbero dalla trasformazione del social network in un mercato dell’economia circolare all’interno dell’app. Qualsiasi app che permetta di trasferire denaro da un luogo all’altro deve essere regolamentata. E questo è costoso e problematico. Ecco perché Substack, Shopify, ecc. utilizzano gateway di pagamento di terze parti come Stripe Connect.

Inoltre, Google e Apple richiedere una commissione per qualsiasi pagamento che viene effettuata all’interno dell’applicazione e che offre una sorta di funzionalità in-app, come l’accesso a contenuti premium o un abbonamento a Twitter Blue.

E non solo vogliono una fetta della torta per permettervi di usare la loro piattaforma, ma vi obbligano a usare un certo metodo di pagamento. Questo non rende complicato offrire un servizio premium all’interno dell’app, motivo per cui Twitter utilizza ancora Stripe, ma rende sostanzialmente più difficile pagare i creatori per i contenuti sotto paywall. Apple consente solo alcuni importi fissi (come 0,99 dollari, 1,99 dollari, 2,99 dollari, ecc.) e non permette di trasferire denaro direttamente dall’utente al creatore. Twitter avrebbe dovuto trovare un un sistema complesso e complicato come quello utilizzato da Tumblr.

LEGGI  Il Pixel Watch è arrivato, ma ha un compito difficile da svolgere per dimostrare che ne vale la pena.

Telegram, in una situazione simile, ha fatto ricorso alla vendita all’asta dei nomi utente all’interno di un mercato esterno di criptovalute piuttosto che direttamente all’interno dell’app proprio per questo motivo. “Purtroppo Apple non ci permette di far monetizzare ai creatori il loro lavoro all’interno di Telegram senza pagare la commissione del 30%”, ha dichiarato Pavel Durov, fondatore dell’app di messaggistica. “Non abbiamo avuto altra scelta che rimuovere i contenuti a pagamento sui dispositivi iOS”. Ecco perché i suggerimenti su Twitter avvengono attraverso servizi di terze parti, come il semplice linking, o attraverso le criptovalute.

Twitter | Elon Musk

Terreno fangoso per Twitter

Questi ambiziosi progetti vengono discussi mentre i dirigenti di alto livello hanno annunciato di voler lasciare volontariamente i loro incarichi prima che Twitter debba presentare il suo rapporto di conformità alla Federal Trade Commission, che dal 2011 supervisiona le pratiche di privacy dell’azienda. Tutte le modifiche apportate all’applicazione sono state attentamente esaminate nel corso degli ultimi dieci anni. per evitare multe da parte di questa commissione. Ma sotto Musk le cose sono cambiate e gli ingegneri sono ora tenuti a certificare il loro lavoro da soli, come ha dichiarato un dipendente in un canale di comunicazione interno a cui ha avuto accesso il sito web New York Times.

“Questo comporterà un enorme rischio personale, professionale e legale per gli ingegneri. Sarete messi sotto pressione dalla direzione per introdurre cambiamenti che probabilmente causeranno gravi problemi”, ha scritto il dipendente.

D’altra parte, Musk ha dichiarato che Twitter ha bisogno di milioni di abbonati per sopravvivere e non esclude la bancarotta per l’azienda che ha appena acquistato. Il suo obiettivo è che almeno la metà delle entrate provenga dagli utenti.. Questo obiettivo è impossibile da raggiungere senza ulteriori incentivi, come i contenuti a pagamento che dovranno essere pagati anche ai creatori o i servizi bancari. Ma ha bisogno che tutte le organizzazioni che hanno un occhio di riguardo per Twitter glielo permettano, che l’azienda resista fino ad allora e che gli utenti tornino a fidarsi della sua visione. Musk vuole creare la WeChat dell’Occidente, ma parte da un numero di utenti attivi inferiore a quello dei suoi rivali e da una situazione finanziaria preoccupante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *