Google rinnova i risultati della ricerca mobile: immagini e video sono ora più rilevanti che mai

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato delle intenzioni di Google di utilizzare l’intelligenza artificiale nei suoi risultati di ricerca, una proposta che potrebbe avere effetti sia positivi che negativi. Oggi l’azienda di Mountain View ha approfondito queste nuove riforme del suo classico motore di ricerca sui dispositivi mobili e, durante il Search On, ha confermato che l’intelligenza artificiale avrà un ruolo molto più importante nel tentativo di creare un sistema “più naturale e intuitivo”..

“Lavoriamo da più di due decenni alla nostra missione di organizzare le informazioni del mondo e renderle accessibili e utili a tutti”, esordisce la pubblicazione di Google. Essi sottolineano che se questo processo è iniziato con le ricerche testuali, nel corso del tempo si è esteso a molti altri livelli. Ora, per esempio, “è possibile cercare ciò che si vede con la fotocamera o porre domande a voce.“.

Ma cosa significa rendere la ricerca più naturale e intuitiva? Google si è incaricata di elencare, punto per punto, i nuovi sistemi integrati nella nuova generazione del motore. In questo modo, gli utenti saranno in grado di conoscere quanti nuovi modi ci sono per sfruttarli e come il vostro dispositivo ora capirà esattamente quello che volete dire..

Google vuole query con meno parole e con risultati più intelligenti.

Nel tentativo di rendere le query un processo più efficiente, Google ha introdotto una serie di nuove funzionalità nel suo motore. Essi si concentreranno su una serie di aree importanti: ricerca visiva più naturale, miglioramenti al sistema di traduzione, realtà aumentata e virtuale e intelligenza artificiale..

In breve, Google vuole rendere il processo di ricerca e i risultati successivi molto più visivi. Pertanto, Google mostrerà ora delle scorciatoie che ci permetteranno di effettuare delle interrogazioni attraverso diversi metodi. Ci dà anche la possibilità di risolvere le equazioni, se lo desideriamo.

LEGGI  Qualcomm annuncia una nuova linea di processori per PC: lo Snapdragon X

Allo stesso modo, cambiano anche i risultati della ricerca. Invece di visualizzare semplicemente un compendio di link e siti web, Google cercherà di riempire l’intera pagina per mostrare informazioni rilevanti con elementi multimediali. Dalle immagini ai video. È stato anche aggiornato per rendere più facile la creazione di video per TikTok, e sembra un passo abbastanza naturale.

Ricerche visive e molto più naturali

L’intenzione di Google è che gli utenti possano sfruttare tutte le funzionalità dei loro dispositivi. Indipendentemente dal fatto che abbiate un iPhone o un telefono Android, i responsabili di Mountain View vogliono che usiate la fotocamera del vostro dispositivo come potente strumento di ricerca. In questo modo, e grazie alla nuova integrazione di Google Lens nel motore di ricerca, sarete in grado di porre domande visive, senza dover formulare alcuna parola.semplicemente puntando la fotocamera.

“Come quando si indica qualcosa e si chiede a un amico che cos’è”, è il modo in cui Google vuole che gli utenti usino la funzione Google Lens. Come si suol dire, questa funzione viene già utilizzata per rispondere a 8 miliardi di domande. ogni mese e prevedono di estenderlo a un numero sempre maggiore di lingue e regioni.

D’altra parte, la funzione di ricerca multipla vi permetterà di migliorare i risultati. Con questa funzione, Google combina immagini e testo, oltre al contesto in cui ci si trova.. In questo modo è possibile ottenere risultati più specifici e accurati per ogni situazione. Sebbene la funzione sia disponibile da tempo in inglese, il mese prossimo dovrebbe essere supportata da oltre 70 lingue.

Sfumare la barriera linguistica

Questo è un altro dei piani di Google per i prossimi mesi. Grazie all’implementazione dell’intelligenza artificiale, il motore di ricerca è anche in grado di tradurre le immagini. In questo modo è possibile leggere tutto, dalle vetrine dei negozi ai manifesti, fino ai menu dei vostri ristoranti preferiti. quando si visita un luogo in cui non si conosce la lingua.

LEGGI  Il fondatore di FTX parla: "Ho avuto un mese molto brutto".

Google vuole anche migliorare il realismo della visualizzazione di queste traduzioni nelle immagini. Dicono, con una tecnologia di apprendimento automatico chiamata Antagonistic Generative Networks, possono sostituire il testo nelle immagini che si desidera tradurre con un risultato molto realistico.. La stessa tecnologia è utilizzata nelle intelligenze artificiali incaricate di restaurare le vecchie foto.

Anche Mountain View si sta buttando sul carro dei contenuti sempre più visivi. Dopo che è stato rivelato che TikTok sta guadagnando sempre più terreno nelle ricerche tra i giovani utenti, questo passo dell’azienda è un’evoluzione naturale. Dopo tutto, I tempi cambiano e cambia anche il modo in cui cerchiamo e consumiamo i contenuti..

Antonio
WRITTEN BY

Antonio

Ciao, mi chiamo Antonio. Sono uno scrittore di DFO Media e la mia passione è esplorare l'intersezione tra sport e tecnologia. Attraverso i miei scritti, svelo le innovazioni che stanno plasmando il futuro dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *